059 238177 info@iscra.it

SEMINARIO

 

Docente: Dott.ssa Valeria Fassi

 

 Psicologa Psicoterapeuta – Servizio di Psicologia Clinica per la Coppia e la Famiglia. Università Cattolica di Milano. Docente nei Corsi di Mediazione Familiare del Centro Milanese di Terapia della Famiglia.

 

 

 

Data: 28 febbraio  2015

Ora: dalle 09.00 alle 16.30

Luogo: /o Cinema San Biagio, Via Aldini n.24 – 47023 Cesena

 

Titolo:

“Relazioni economiche e relazioni

affettive nella coppia e nella famiglia”

Il seminario è gratuito per gli studenti  che frequentano il  biennio di specializzazione del Corso di Laurea in Psicologia.

 

Abstract 

 

 

L’intervento si propone di mettere in evidenza la rilevanza che il denaro ha nella coppia.

La psicologia si è occupata poco di questo argomento, e, quando l’ha fatto, ha posto l’interesse prevalentemente sul significato simbolico. Una lettura sistemica della coppia e della famiglia permette di rilevare che, oltre agli aspetti relazionali ed affettivi, all’interno dei nuclei sono presenti altrettanto importanti legami di sangue, di sesso e… di denaro. La nostra società rileva sì, drammaticamente in tempo di crisi, l’importanza del denaro, ma si è effettuata una scissione, come se ci fossero due territori non comunicanti. Ci sono gli esperti dell’economia e della finanza, a cui sembra sconosciuto il linguaggio degli affetti, e gli esperti di relazioni affettive, per cui l’argomento denaro entra poco, e viene subito rimandato altrove.

Se esaminiamo il percorso di una coppia durante il ciclo di vita, all’inizio è molto diffusa la scissione: in amore non si conta. L’amore romantico non può essere sporcato con banali discorsi di soldi. Con il matrimonio, la convivenza, l’acquisto della casa, il denaro entra da protagonista, ma spesso la prevalenza dell’amore impedisce di notare cose che, se l’amore non ci fosse, potrebbero essere problemi. L’aiuto delle famiglie d’origine spesso contribuisce a mantenere sottili legami di potere e controllo.

Nelle separazioni conflittuali, quando l’amore non c’è più, il denaro diventa spesso arma di ricatto e di vendetta, coinvolgendo anche i figli. La Mediazione Familiare Sistemica Globale si occupa anche delle questioni economiche, per impedire che chi ha raggiunto buoni accordi sui figli vada a litigare in Tribunale per i soldi.

Cosa ci fa un terapeuta di coppia sistemico con questi problemi? Per prima cosa deve avere la capacità di rilevarli, metterli in connessione con gli altri elementi della relazione, e acquisire una capacità di valutare quando sono una componente rilevante in una patologia della relazione. Per esempio, in alcune coppie il messaggio verbale esplicito è: per noi conta solo l’amore, ma i comportamenti e le scelte economiche mostrano che per uno dei due il valore prioritario è il denaro. Ci sono situazioni che potremmo definire di doppio legame psico-economico. Per uscirne ci sono alcuni modi: aiutare le persone a visualizzare separatamente il canale affettivo e quello economico (come in una radiografia si visualizzano le ossa e in un’arteriografia si visualizzano le arterie). Utilizzare domande circolari per differenza: Se non ci fosse amore? Se non ci fossero i soldi? Se non ci fossero i genitori? E così via. L’obiettivo è di aiutare le persone a riconnettere le varie componenti della vita e rivalutare le priorità, o aiutarle a uscire da gabbie, a volte buie, a volte dorate.

 

Bibliografia

Madanes C. The secret meaning of money. Wiley, 1998.

Prieur B, Guillou S. L’argent dans le couple. Michel, 2008.

Richiedi maggiori informazioni o colloquio gratuito con un docente